Future Log [Guida al Bullet Journal #5]

Una domanda che viene posta spesso da chi si approccia al mondo del Bullet Journal è la seguente: ma come faccio a segnare un impegno futuro, se il metodo prevede che si crei un giorno alla volta?

Ma è semplicissimo (okay forse non così semplice)! C’è una sezione apposita denominata Future Log.

Il Future Log è una sezione creata proprio con la funzione di poter programmare appuntamenti a lungo termine. In base a quanto si é abituati a dover segnare in anticipo si disegna in piccolo in calendarietto del mese, utile per avere sott’occhio i numeri e i giorni della settimana, e sotto di esso si lascia la pagina vuota per poter scrivere quello che c’é da fare.

Questo sistema può risultare un po’ confusionario, gli impegni vengono scritti in ordine sparso, si rischia di aver lasciato troppo poco spazio e dover aggiungere post-it, foglietti volanti o asterischi che rimandino ad altre pagine. Per questo sono nati con il tempo nuove tecniche per il Future Log, come il Calendex, a cui dedicheremo un articolo proprio poiché, oltre ad essere il mio preferito, é quello più complesso e va spiegato nei dettagli.

Il Future Log classico però non é così scomodo come sembra, anzi é un ottimo sistema se sfruttato nel modo migliore.

In esempio potete vedere lo schema classico che viene utilizzato: tre mesi per pagina, quindi in totale quattro pagine dedicate a questa sezione. La prima cosa che si fa é disegnare il mese ed accanto ad esso si scrive un numerino corrispondente al giorno dell’impegno e tutti i dettagli. Come dicevamo in partenza il numero di mesi per pagina può variare in base alle esigenze, di solito si sistemano al massimo tre mesi su una pagina, ma non é raro trovarne due o anche uno solo.

Questa visione base é la più semplice, quella ideata dal creatore del metodo Bullet Journal, e anche secondo me la più semplice per chi inizia. Come sempre il mio consiglio è quello di rifarsi a metodo originale prima di iniziare a fare di testa propria, perché con il metodo di capiscono le proprie esigenze e come adattare ciò che si utilizza alle proprie esigenze. Se si parte già in quarta con le impostazioni più complesse invece non é semplice riuscire poi ad adattarle a sé.

Come sempre vi illustro però anche ha visione alternativa a quella standard, e in particolare mi piaceva questa impostazione verticale con sempre tre mesi per pagina ma sotto di essi una tabella in cui le prime tre colonne rappresentano i tre mesi di quella pagina, in cui segnare il numero corrispondente al giorno, e nelle altre colonne c’è spazio per inserire le informazioni ulteriori come l’orario , il luogo e di che cosa si tratta l’impegno.

Il trucchetto di colorare nel calendario i giorni in cui si sono già presi impegni è utile, ma se si devono segnare informazioni in tutta fretta di rischia di farsi sfuggire comunque qualcosa. Ecco perché è poi importantissimo riorganizzare a inizio del mese, o nei giorni conclusivi di quello precedente, una nuova pagina con una visione mensile più chiara ed ordinata in cui segnare le nuove informazioni, oltre a quelle già prefissate.

Per oggi con il Future Log di fermiamo qui, visto che viene ho già fornito tutte le informazioni principali, ma venerdì prossimo approfondiremo il Calendex, quella tecnica che vi ho citato oggi e che viene usata in sostituzione al Future Log.

Se avete dubbi, domande o richieste resto sempre a disposizione! Potete scrivermi su Facebook o su Instagram.

Annunci

3 Replies to “Future Log [Guida al Bullet Journal #5]”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...